L’ultimo battito del cuore Valentina Cebeni

 |  | No Comments

D’ora in avanti la vita si sarebbe per sempre divisa tra un prima e un dopo Adam.

Edito da Giunti Editore

A mia sorella, che mi ha incoraggiata a non smettere di lottare per questo sogno. Grazie Monica, sei e sarai sempre la parte migliore di me.

Penelope si è appena svegliata dal coma, il primo pensiero va a Adam, il suo fidanzato. I medici le comunicano che è morto e sono stati donati gli organi. Tutto assume immediatamente un’altra forma dopo quell’incidente. Penelope smette di andare a lavorare e di pagare il mutuo della casa, a soccorrerla sua sorella Addison, con la quale ha un rapporto molto conflittuale.

I fiori rappresentano uno degli elementi cruciali della storia, che sembra iniziare proprio con l’odore dei gigli al funerale di Adam, attraversare la passione delle rose e scoppiare in un intero giardino, simbolo del voler ricominciare, ristabilire il contesto entro cui trovare un nuovo Adam.

Una ferita profonda che non smette di fare male e che non è solo il dolore della perdita, ma diviene anche un dolore fisico, nel taglio inciso nella carne proprio lì, dove c’è il cuore.

Leggi la recensione de L’ultimo battito del cuore

Categories: Articoli
Tags: , ,

  • Archivi